http://www.8ealtro.it/google53ca9ce21d4d6519.html

8ealtro

Vai ai contenuti

Menu principale:

8 e ....Altro

 



8 … e… altro.

Quando dopo il natale del 1995 ci siamo recati in Cile, eravamo convinti di iniziare un percorso che ci avrebbe condotto ad accogliere le nostre figlie (Andrea e Yoselyn di 13 e 10 anni compiuti ) per poi continuare la nostra vita con il lavoro, le amicizie, i rapporti sociali e interpersonali che avevamo costruito fino ad allora.
Nulla era più lontano dalla realtà.

Leggi tutto in pdf.

2009 - Per le vie del Lazio - Itinerari del Sociale
LA VOCE DEL TEMPO EDITORE di: Bartolini G. - Zammuto S. - Modesti F.



..... guardiamo il fratello mezzo morto sul ciglio della strada, forse pensiamo “poverino”, e continuiamo per la nostra strada, non è compito nostro; e con questo ci tranquillizziamo, ci sentiamo a posto.

La cultura del benessere, che ci porta a pensare a noi stessi, ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere in bolle di sapone, che sono belle, ma non sono nulla, sono l’illusione del futile, del provvisorio, che porta all’indifferenza verso gli altri, anzi porta alla globalizzazione dell’indifferenza.

In questo mondo della globalizzazione siamo caduti nella globalizzazione dell’indifferenza.

Ci siamo abituati alla sofferenza dell’altro, non ci riguarda, non ci interessa, non è affare nostro!....  
Papa Francesco - Lampedusa luglio 2013

 
cile e società
adolescenza e sessualità


Parlaci dei figli

I vostri figli non sono i vostri figli.
Sono figli  e figlie della brama che la vita ha di sè.

Essi non provengono da voi,ma per tramite vostro, e benchè siano con voi non vi appartengono.

Potete dar loro il vostro amore ma non i vostri pensieri, perché essi hanno i propri pensieri.

Potete alloggiare i loro corpi  ma non le loro anime, perché le loro anime abitano nella casa del domani,che voi non potete visitare, neppure in sogno.

Potete sforzarvi di essere simili a loro, ma non cercate di renderli simili a voi.

Perché la vita  non procede a ritroso e
non perde tempo con voi.

Voi siete gli archi  dai quali i vostri figli  sono lanciati come Frecce viventi.

L’arciere vede il bersaglio sul sentiero dell’infinito, e con la sua forza vi tende affinchè le sue frecce vadano rapide e lontane.

Fatevi  tendere con gioia dalla mano dell’arciere,perche se egli ama la freccia che vola, ama ugualmente l’arco che sta saldo.

G.  KAHLIL  GIBRAN   (  1883-1931 )

perchè  il  sito

 

                      per padre  Pier

Un  Puzzle  da   Ricostruire

   Per noi Padre Alceste è stato fondamentale non solo perché ci ha aiutato a costruire una famiglia ma anche perché è stato un uomo che ha lasciato un segno importante nel campo dell'adozione.
   Il suo modo di sentire e di operare hanno unito sentimento, amore profondo di sacerdote e di uomo, alla ragione.
   Questa è stata l' arma  che gli ha fatto avere i riconoscimenti maggiori in Cile, paese in cui ha  operato maggiormente, purtroppo non in Italia dove è stato conosciuto di meno. Infatti, girando nella “rete”si vede che è uno sconosciuto.  
  LEGGI TUTTO-pdf

 

per i figli dell'hogar di Quinta

    I  figli dell’hogar di “Quinta”sono cresciuti . . .

  Quando  si  parla di ragazzi provenienti da un istituto(hogar) viene spontaneo pensare ad un luogo “triste, costrittivo e anaffettivo“ che lascia, in chi vi è stato accolto, un senso di tristezza e angoscia,  un posto ed un periodo della vita da dimenticare.
 Ascoltare i “Figli” di padre Pier vissuti per periodi più o meno lunghi nell’hogar di Quinta (Villa padre Alceste  Piergiovanni), fa sentire che il loro è quasi sempre un ricordo estremamente positivo.
 Nel quotidiano, o nei vari incontri informali e convegni, rivendicano con orgoglio e affetto la provenienza da “Quinta” , come da un  “luogo”  riconosciuto  “ di eccellenza”  al pari di un “college” dove si deve pagare per essere ammessi . . . .
LEGGI TUTTO - pdf

 

per chi ha adottato o intende adottare

          in costruzione

 
 
 
 

Per chi è interessato alle problematiche  dell'infanzia e adolescenza violata

          incostruzione


 
 
 
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu